nonsolorussia.org

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Immaginate... di camminare per Angarsk, una città russa della Siberia Sudorientale, a 100 km dal lago più profondo del mondo – Baikal.
E immaginate... di imbattersi in una bizzarra scultura che raffigura un lupo, tutt'altro che un lupo indipendente e orgoglioso che siamo abituati a vedere nelle rappresentazioni artistiche degli indios, ma un lupo con la pancia grossa, faccia contenta e soddisfatta...

Pubblicato in Cultura viva
Venerdì, 20 Gennaio 2012 00:20

David Burljuk. Davanti ad una tazza di tè

David Burljuk, Davanti ad una tazza di tè

Pubblicato in Opere in evidenza

Avant-gard: termine francese composto, che entra inizialmente nel gergo militare del XII secolo per indicare coloro i quali combattevano in prima linea, agli avamposti. Dal XVI secolo in poi il termine comincia ad essere usato in senso figurato, anche nell'arte e nella letteratura, per indicare una "posizione ideologica, artistica, tecnica molto avanzata".

Pubblicato in Cultura viva

Qual è la prima opera russa? Per tradizione si riconosce a Una vita per lo zar di Glinka il ruolo di pietra miliare nella formazione della musica nazionale russa. Il soggetto dell’opera, la storia del contadino russo morto per salvare il proprio zar, è anticipato dall’opera di un musicista veneziano trapiantato a Pietroburgo, come racconto nel mio libro “Ivan Susanin” di Catterino Cavos, Un’opera russa prima dell’Opera russa (EDT 2011), presentato a Pordenone, il 30 Novembre 2011.

Pubblicato in Cultura viva
Ti trovi qui:Home>Visualizza articoli per tag: folclore

Questo sito utilizza i cookie per gestire la navigazione ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookie sul vostro dispositivo. Per maggiori dettagli e informazioni su come disattivare i cookies, leggi la nostre Informativa privacy.

Ho capito, accetto i cookies di questo sito.