nonsolorussia.org

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Alessio Lega

Alessio Lega

Alessio Lega - l'outsider della musica italiana - ormai entrato a far parte della storia della canzone: inserito in ogni dizionario dei grandi editori (Garzanti, Giunti, Rizzoli) e citato da Gianni Mura su Repubblica fra i 100 nomi del 2007, ha vinto i riconoscimenti pi ambiti (Targa Tenco, Premio Lunezia, ecc.), le sue canzoni sono inserite in antologie, libri, dvd.

Alessio, come un don Chisciotte armato di chitarra e accompagnato dallo scudiero polistrumentista Rocco Marchi, canta dovunque, tentando di cambiare se stesso e il mondo con le canzoni di cui fa l'autore, l'interprete e lo storico.

Nato a Lecce nel 1972 migrato a Milano all'inizio degli anni 90, iniziando un'intensa attivit concertistica che, distante dai circuiti del mercato, privilegia le piazze, i centri sociali, i circoli culturali. Tra i suoi maestri dichiarati, oltre a Ferr, Brel e Brassens c' Fabrizio de Andr, cui dedica la canzone I funerali del pirata.

Nel 2004, Alessio Lega vince la Targa Tenco per l'opera prima con l'album Resistenza e amore. Il suo secondo disco, Sotto il pav la spiaggia (2006), contiene versioni italiane di canzoni francofone. Zollette (2007) un album registrato dal vivo per il mercato equo-solidale, con un omaggio alla memoria del giornalista Enzo Baldoni, ucciso in Iraq. Del 2008 sono l'EP E ti chiamaron matta di Gianni Nebbiosi reincisione integrale di un piccolo capolavoro degli anni '70 sul disagio mentale e il libro/CD Canta che non ti passa (ed. Stampalternativa), che raccoglie i suoi interventi e altre versioni di cantautori francofoni, ispanici e slavi.

URL del sito web: http://www.alessiolega.it
Ti trovi qui:Home>Alessio Lega

Questo sito utilizza i cookie per gestire la navigazione ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookie sul vostro dispositivo. Per maggiori dettagli e informazioni su come disattivare i cookies, leggi la nostre Informativa privacy.

Ho capito, accetto i cookies di questo sito.